Il sogno di Simone

Simone ha un pensiero fisso: imparare ad andare in moto e battere Valentino Rossi! Una passione che rincorre da anni, che lo han portato ad avvicinarsi alle mini moto e correre le sue prime gare.  Ad Aprile dello scorso anno però, lo stop improvviso. La malattia lo costringe a letto, ma non toglie in lui la forte passione che lo spingerà a combattere con tutte le sue forze. Durante la sua degenza non ha mai abbandonato il modellino della moto tenendolo sempre con lui.


Finalmente Simone comincia a stare meglio e riprendersi. Una “soffiata” arriva alle orecchie di Happy. La mamma di un compagno di “viaggio” di Simone ci contatta e ci racconta di questa passione totalizzante di Simone! Ed è così che Happy si è messa in moto ancora una volta, fino ad arrivare proprio a Valentino Rossi!
Il giorno del sogno, non è stato semplice mantenere la segretezza con Simone e i suoi fratelli. Siamo partiti alla volta di Tavullia con la scusa che saremo andati a Gardaland. Le indicazioni stradali ci hanno però tradito e il nervosismo per la destinazione verso l’ignoto ha iniziato a farsi sentire. Abbiamo così svelato il segreto: la destinazione era Tavullia e non Gardaland, e una delle persone che avrebbe incontrato quel pomeriggio sarebbe stato proprio Valentino Rossi!

Come al solito, specialmente a questa età, l’emozione non lascia lo spazio alle parole. La visita al Ranch di Valentino, l’incontro con lui e i suoi piloti sono stati un vero successo. Un sogno coronato, l’incontro con il proprio idolo e la possibilità di vedere questi bolidi da vicino sono stati per Simone un vero toccasana! Grazie davvero di cuore a Valentino Rossi e a tutto il suo staff, e a tutto i piloti presenti che ci hanno accolto.

Un pensiero di ringraziamento anche ai nostri “mediatori” Alessandro Billi e Daniela Seguna di Mediafriends per averci permesso di esaudire anche questo sogno!